Wellness Fitness Center | Acquasoft
15429
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-15429,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-9.1.3,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Acquasoft

 

La ginnastica in acqua, nel corso degli ultimi dieci anni, è diventata un metodo completo per fare esercizio fisico, fra l’altro molto popolare, in modo divertente e funzionale. I motivi di questo successo e quindi della continua espansione del sistema del “fitness acquatico” risiedono nella validità e varietà dei programmi e nella possibilità di lavorare in modo intenso senza evidenti sintomi di affaticamento. Infatti l’acqua sostituisce la sensazione di eccessivo calore e la conseguente sudorazione grazie alla sua temperatura e permette quindi di avvertire meno la fatica e di lavorare con più facilità per un tempo più lungo.

La ginnastica in acqua è nata in America dall’esigenza di creare un sistema per il benessere fisico totale, il cosiddetto “fitness completo”. Attualmente è possibile fare nell’acqua qualsiasi tipo di movimento e di preparazione, mentre una volta la ginnastica in acqua veniva proposta solo nella stagione estiva e soprattutto nei villaggi turistici per animazione; ora ha una sua precisa collocazione di primo ordine fra le attività motorie e riconosciute con la possibilità di essere praticata in uno dei tantissimi gruppi di lavoro per la durata dell’intero anno. L’attività eseguita in acqua è la principale possibilità di movimento per categorie di persone quali le gestanti, gli obesi, gli anziani ed in genere coloro che soffrono di patologie articolari e vertebrali; tali gruppi avrebbero molte difficoltà a “muoversi” sulla terra con l’influenza costante della gravità, mentre in piscina possono fare veri e propri allenamenti finalizzati al miglioramento della flessibilità, della resistenza, della forza ed anche molti atleti ad alto livello competitivo, hanno utilizzato l’acqua per ottenere risultati determinanti per la loro prestazione.

Ma come si è arrivati a sentire la necessità di una attività “dolce” come la ginnastica in acqua?
Negli anni settanta/ottanta, sempre in America, sono scoppiati due fenomeni motori di massa: lo jogging e l’aerobica. Allora si pensava che queste due discipline fossero formidabili per raggiungere una forma fisica eccellente e quindi se ne è fatto un uso esagerato e troppo esteso. Questo uso a sproposito ha fatto sì che ci si rendesse conto che l’aerobica e lo jogging non apportavano solo grandi benefici, ma entrambe erano causa anche di sovra affaticamento muscolare, di lesioni articolari, di tendiniti, di dolori alla schiena e di carichi cardio-respiratori troppe volte insostenibili.
Ecco perché si è cominciato a cercare una attività che eliminasse i traumi e che al tempo stesso migliorasse la capacità cardiaca e respiratoria e l’acqua con le sue proprietà fisiche particolari fa sì che si possa proporre un lavoro intenso senza il rischio di caricare troppo le articolazioni e l’apparato muscolare.

Category
In piscina